Parrocchia San Martino Vescovo

Cenni storici

Le prime notizie a riguardo di una chiesa sotto l’intitolazione di S.Martino Vescovo di Tours presente nella terra di Agerola risalgono al Basso Medioevo, anche se tale culto era comunque già diffuso nel territorio amalfitano ed in particolare a Ravello, Minori e Maiori. Il documento più antico che riguarda una chiesa dedicata a S.Martino nel casale Campora di Agerola è del 1370: : si tratta di una bolla dell’arcivescovo di Amalfi Marino del Giudice, mediante la quale il presule concedeva la licenza di costruire la Cappella si S.Cristoforo nella chiesa si S.Martino. Tale pergamena redatta dal notaio apostolico Giovanni Crisconio di Amalfi in scrittura gotica, è ora conservata presso l’Archivio Storio Diocesano di Amalfi ed è catalogata al n. 236. Inoltre una scrittura preumanistica del 1400 , anch’essa custodita presso il predetto archivio(n. 292), afferma che in quell’anno gli agerolesi Angelo de Rossigno, Palmerio Imperato e Cristoforo Naclerio eleggevano l’abate Pietro Naclerio rettore della Chiesa di San Martino di Campora.
in entrambi i casi, comunque, le fonti si riferiscono alla primitiva chiesa, forse già parrocchiale, i cui ruderi sono tuttora visibili in una zona posta più giù rispetto al sito dell’attuale San Martino. Il 26 agosto 1572 l’arcivescovo Carlo Montillo visitò la vecchia parrocchia di S.Martino di Campora, nella quale trovò gli altari consacrati a S. Michele Arc. e a Santa Caterina, nonchè la cappella di S.Cristoforo. Alla suddetta parrocchia trovò aggregata quella si San Giovanni Battista di Campora.
La sede Parrocchiale di San Martino Vescovo oggi è nella Chiesa dedicata a Maria SS. delle Grazie, divenuta sede parrocchiale il 24 aprile 1942, in seguito a traslazione dalla Chiesa della Madonna di Loreto che a sua volta era stata ivi trasportata nel 1588 dalla Chiesa di San Martino vetere una struttura risalente a prima dell’anno mille . Il culto a San Martino Vescovo, doveva essere antico in questa borgata di Agerola, probabilmente per la conformazione agricola del posto, tanto è vero che nei diversi spostamenti della sede Parrocchiale si è sempre mantenuto il titolo del protettore di questa zona. La domanda di traslazione negli anni 40, con il consenso del popolo, fu presentata dal Rev.mo Parroco pro tempore don Tullio De Simone e il relativo decreto fu concesso il 24.04.1942 da Sua Ecc.za Mons. Ercolano Marini, Arcivescovo di Amalfi. Si ignora quando fu costruita la Chiesa di Maria SS. delle Grazie, certo è che nel 1572 già esisteva, ma non nella struttura portante che vediamo oggi, visitata dall’Arcivescovo di Amalfi Carlo Montilio.

Nel 1691 Giovanni Battista Eboli, rettore o priore di questa chiesa la rinnovo dalle fondamenta e vi eresse un sepolcro per se e per i devoti ( vedi lapide del XXX Luglio 1961 rinvenuta e fatta murare in chiesa dal Parroco Andrea Gallo nel 1951). Nella seconda metà dell’800 la Chiesa Crollò, restando soltanto il muro della nicchia della Madonna delle Grazie. Fu rifatta ex novo, secondo l’attuale struttura portante, ad una sola navata, con cappelle laterali di piccole dimensioni, quattro a destra e quattro a sinistra, con cupola, con ampliamento generale, con campanile poggiante su un pilastro della cupola e precisamente quello a destra di chi guarda e fu decorata dal pittore napoletano G.Acierno nel 1890.
Nel 1942 furono costruiti, nelle suddette cappelline quattro altari laterali uno dei quattro dedicato a San Martino Vescovo titolare della Parrocchia e altri due altarine furono costruiti nel 1946. I suddetti sei altari laterali, negli ultimi restauri del 1972- 1977, furono demoliti per ricavare le piccole navatelle laterali che vediamo oggi nella struttura

Nel 1950- 55 fu demolito il vecchio campanile pericolante e fatiscente. Fu ricostruito ex novo in prossimità del lato sinistro della Chiesa e allineato alla facciata della medesima. Negli anni 1972- 1977 furono eseguiti radicali restauri all’interno del complesso Sacro con la progettazione del Prof. Gino Piloni di Amalfi. Da quell’ultimo intervento di restauro degli anni 70, nel recente periodo si è provveduto a riqualificare solamente l’aria presbiterale, con il recupero dei candelieri in legno e foglia oro dell’altare maggiore, del restauro dell’antico crocifisso in legno del 1600 e dell’abbellimento dell’antico fonte battesimale, dove la vasca proviene dalla vecchia chiesa di San Martino Vetere ( prima sede della Parrocchia). Si è provveduto alla rinnovamento della sacrestia , della sala adiacente alla parrocchia e al ripristino dell’impianto elettrico secondo le nuove normative con l’aggiunta di nuovi applique sulla via Crucis anch’essa ripristinata e valorizzata e di 4 lampadari nella chiesa lungo le navatelle laterali.

Oggi la chiesa della Madonna delle Grazie che è la sede parrocchiale di San Martino Vescovo, con la sua bellezza e il suo decoro si presenta ai fedeli come luogo favorevole per elevare la lode a Dio. La Vergine delle Grazie posta al Centro al di sopra di tutte le altre immagini ci invita a guardare verso il cielo, infatti per mirarla bisogna alzare lo sguardo verso l’alto, ci spinge a sopraelevarci dalle nostre miserie per incontrare Dio.

I Gruppi parrocchiali

APOSTOLATO DELLA PREGHIERA

L’Apostolato della Preghiera è un movimento il cui scopo è promuovere la vita spirituale degli associati e diffondere la devozione al Sacro Cuore di Gesù nella vita personale e parrocchiale

Dettagli

ADORATORI DELL’ADORAZIONE EUCARISTICA “COME IL SOLE“

Centro di tutte le nostre attività Pastorali è la singolare e preziosa Adorazione Eucaristica che si svolge con sacrifico e devozione nella nostra...

Dettagli

GRUPPO MISSIONARIO

Se é vero che tutta la Chiesa é Missionaria secondo il mandato di Gesù: "Andate in tutto il mondo e predicate il Vangelo", é altrettanto vero che la comunità cristiana…

Dettagli

GRUPPO LITURGICO

Il gruppo liturgico è un´insieme di persone che, guidate dal parroco, coordina le celebrazioni liturgiche, si forma allo spirito della liturgia, secondo i dettami del Concilio...

Dettagli

GRUPPO MINISTRANTI

La nostra comunità si avvale di un nutrito e gioioso gruppo di ministranti che ogni Domenica e nelle Feste cura con il suo servizio le celebrazioni liturgiche della Parrocchia

Dettagli

LA PASTORALE PER LA FAMIGLIA

Anche nella nostra parrocchia, su indicazione dell’arcivescovo, è stata riscoperta e riproposta, in veste nuova ed attuale, la realtà del gruppo famiglia, quale “luogo fede…

Dettagli

GRUPPO CARISMATICO

La comunità Gesù Risorto (CGR) nasce a Roma per iniziativa di tre coppie di sposi che provengono da un lungo cammino nel Rinnovamento Carismatico Cattolico…

Dettagli

GRUPPO RICAMO

Questo gruppo nasce all’ombra della parrocchia per vivere relazioni e per tenere viva la tradizione del cucito, anche nel nostro stare insieme c'è un senso cristiano...

Dettagli

Parrocchia San Martino Vescovo

Iscriviti alla Newsletter

Condividi